cerca

La Bonino furente

25 Luglio 2013 alle 10:00

Essere ambasciatori del Kazakistan in Italia non significa che ilKazakistan abbia perduto il suo status di Stato sovrano. L’ambasciatore kazako avrebbe prevaricato i poteri dello Stato democratico Italiano? A mano armata? Scortato da qualche divisione corazzata? No! Legalmente, chiedendo quello che gli fu concesso, nella perfezione della burocraticità consentita. Se il ministro, d’emblée, si sveglia e s’accorge che l’hanno giocata, che c’entra la procedura diplomatica che vorrebbe dichiararsi persona non gradita l’ambasciatore di Astana? È l’ennesima figuraccia che costella le sventure d’Italia: ahinoi!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi