cerca

Renzi il populista

24 Luglio 2013 alle 17:00

Il Parlamento sta varando una legge che abolisce il finanziamento ai partiti ma, come in tutto il mondo civile, prevede che essi possano essere finanziati dai loro sostenitori e prevede facilitazioni fiscali dato che il sostegno economico nei loro confronti non è a fine di lucro ed è a sostegno della democrazia. Naturalmente invidiosi col mal di pancia ci sono e il “nuovo messia politico” Renzi cerca di captarne i malumori a fine elettorale: pro domo sua. Sarebbe utile che il carismatico, che dico, il trascendentale sindaco di Firenze spiegasse di cosa dovrebbero vivere i partiti, anzi, sarebbe meglio che ci spiegasse perché vuole abolirli. Negli Stati Uniti i partiti non sono carrozzoni come da noi ma a nessuno verrebbe in mente di abolire asinelli ed elefantini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi