cerca

La caccia alle streghe nella chiesa

23 Luglio 2013 alle 11:00

Il Direttore, con spirito ex gregis, analizza impeccabilmente e tra l'altro scrive a proposito:”Il gran giornale radical chic, l’Espresso, si è scatenato, e tutti gli vanno o gli andranno dietro”. Il governo Letta e Papa Francesco i nuovi obbiettivi. Da dove spunta questo sciccoso attributo? Nel 1970 Tom Wolfe coniò il termine radical chic per rappresentare concettualmente l’ambiente alto borghese della New York ricca, elegante e artistica che provava brividi di sensuale piacere ad ospitare, fisicamente, nelle proprie feste, i rivoluzionari delle Pantere Nere. Qualcosa di simile faceva ribollire intellettualmente i salotti dei borghesi milanesi che esibivano il Capanna. Il solito complesso di colpa misto a frustrazione della borghesia ben pasciuta e un po' vanesia, degli intellettuali e degli artisti che François Furet ben descrive ne “Il passato di un’illusione”. Il suo ritratto di André Gide è emblematico. Non è un caso che le rivoluzioni siano state sempre finanziate dai soldi dei borghesi, convertiti, affascinati o conniventi e, culturalmente sostenute da intellettuali in cerca di emozioni, di notorietà aggiuntiva e spinti da odio di casta. Quelli in buona fede, sono le eccezioni. Ecco, tutti quelli che andranno dietro all'Espresso appartengono a quella variopinta genia. Cui si accodano gli snob. Esseri che il De Agostini così definisce “persone che cercano di assumere atteggiamenti attribuiti a classi sociali più elevate o seguono mode nuove ed eccentriche, con l’intenzione di distinguersi dai più”. Bene, mixate il tutto, aggiungete l’anticlericalismo intellettualistico alla Odifreddi e alla Flores ed otterrete la “densità delle informazioni” sciorinata da Sandro Magister. In assenza di rivoluzionari cult, fremono per i gay. Naturalmente con doppio opportunistico orientamento: quelli da difendere e quelli da demonizzare. Crederanno mica di essere originali?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi