cerca

Lacci e lacciuoli (finanziari)

19 Luglio 2013 alle 10:45

L'Italia sta naufragando ed è guidata in maniera sbagliata, questa è la massima paura. Gli italiani se ne stanno rendendo sempre più conto ma pare non abbiano ancora trovato il modo, il coraggio, la forza per opporsi a tale realtà negativa senza sbocchi se non uno (nel peggiore dei casi): quello già in atto in Grecia in piena crisi e in Spagna, la débacle. Ma in un Paese come la Spagna la differenza è che la popolazione combatte e sfodera orgoglio e attaccamento al territorio, scende in piazza non per recriminare i propri diritti ma per esercitare il proprio dovere. Il dovere di essere rappresentati e governati da politici affidabili che se dimostrano di non esserlo devono dimettersi o devono essere cambiati, anche attraverso una sorta di rivoluzione di massa e di piazza. Al contrario, finora gli italiani non scendono nelle piazze con tale scopo, ma si soffermano all'uso improprio del voto e del suffragio universale: continuano a votare nella stessa maniera senza individualismo maturo e costruttivo e facendosi condizionare dagli eventi, da facinorosi del momento o da lavaggi del cervello quotidiani. Di questo passo non andremo molto lontano, anzi, ci areneremo in diatribe assurde e surreali ed in lacci e lacciuoli finanziari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi