cerca

Dolce & Gabbana servano da esempio

19 Luglio 2013 alle 18:30

Menomale che qualcuno che si sveglia esiste in Italia. Ci volevano i Dolce & Gabbana, i loro soldi, le loro presunte evasioni fiscali per contrastare (o provare a farlo) la Milano di Pisapia buonista e solidale che accoglie nel suo grembo oramai malato stranieri, nomadi, extra comunitari ma disdegna e allontana un marchio di qualità e di prestigio come quello della casa di moda in oggetto. Ritengo che i loro tre giorni di sciopero contro il Sindaco di Milano, il più chiacchierato d'Italia e giustamente (per aver tramutato una metropoli in una baraccopoli), rappresenti un gesto simbolico ma da prendere da esempio di coraggio, di volontà, di orgoglio, di voglia di rivincita, di dignità. Tutte caratteristiche mancanti agli italiani di oggi. Dolce & Gabbana con la propria ricchezza forse possono permettersi di esporsi comunque vada, l'italiano medio ha paura anche della propria ombra per timore di fare un passo falso irreversibile. Ma ci sarà pure una via di mezzo e, comunque, tentar non nuoce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi