cerca

Ddl pari diritti per i bambini

15 Luglio 2013 alle 15:27

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl che elimina dal nostro ordinamento ogni discriminazione tra figli naturali, legittimi e adottivi. Forse lo ha fatto sulla scia europea più moderna e sempre attenta alle logiche della promiscuità. Oppure più semplicemente lo ha fatto perché di fronte a bambini devono vincere senza se e senza i diritti della parità, della legittimazione e del bene. Tuttavia, si tratta di una svolta in Italia soprattutto in rapporto al passato. Penso che i nostri nonni e bisnonni si rivolterebbero nella tomba al solo pensiero che i propri figli e nipoti non solo non si sposano necessariamente, ma fanno figli in aggiunta o ne adottano. Penso che si scandalizzerebbero di fronte a tale libertà imposta. E il ruolo della Chiesa? Mi aspetterei una risposta o un intervento anche da parte del Papa che si è schierato per la libertà verso gli immigrati. A maggior ragione dovrebbe farlo nei confronti dei cittadini italiani. Qui non si tratta di politica, ma di educazione morale, civica ed anche religiosa. Ma alle volte esistono logiche fuori dalla portata come per il caso dell'Irlanda cattolica dove è appena accaduta una svolta storica: il Parlamento ha votato per la prima volta per il sì all'aborto. Chi vivrà vedrà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi