cerca

Tempi così rapidi in un processo: che cosa succede?

11 Luglio 2013 alle 12:00

Sono certa che l'Avv. Coppi metterà in campo tutta la sua abilità forense, figlia del diritto romano, per mostrare l'infondatezza e l' irrilevanza delle accuse mosse al Cav. Berlusconi. Poi, risalterà pure, la vacuità di un lasso temporale così esiguo per il giudizio di Cassazione; si crea un precedente nell'irragionevole lunghezza processuale: non lo scordino! Si distingue ahimé, la pochezza di certuni magistrati che hanno appreso male la lezione dei loro maestri e si prefiggono soltanto scopi di politica che non è perseguimento di una vita buona, bensì di una vita mediocre. Consiglierei loro di ripassare, o studiare se fosse ignoto, Aristotele (Etica Nicomachea e Politica) in cui sofrosyne, saggezza è seguire il nous, l'intelletto, la parte più nobile dell'individuo; soltanto così, si può essere governanti saggi che curano anche l'areté della giustizia nella pòlis, giustizia distributiva e retributiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi