cerca

I quattro gradi di giudizio

10 Luglio 2013 alle 11:00

I gradi di giudizio costituzionali non sono tre, ma quattro. Al capo dello stato è riservato il potere di grazia, la mano destra della Giustizia, che è la Misericordia. Abbiamo dimenticato che la Misericordia è la perfezione della Giustizia, viene da Dio ed è delegata pro tempore a Cesare; nelle repubbliche la volontà di Dio è quella del popolo e viene delegata al Capo dello Stato che l'impersona nella sua interezza. Ora accade,come sembra verosimile, che il destino giudiziario del cav. sia prossimo a concludersi, quelli che attendono bramosi la sua condanna esultano pregustando la preda caduta nelle loro canne, ma Napolitano potrebbe deluderli se -ricorrendo ai suoi poteri- desse la Grazia a Berlusconi, non per complicità ma per sintonia con il sentimento di milioni di italiani, che pur consapevoli delle vicende giudiziarie del cav. l'hanno votato; in tal caso si dimostrerebbe veramente sommo giudice terzo e passerebbe alla storia per aver salvato l'Italia dal pericolo della bellica faziosità italiana, perché come dicevano gli antichi "summum jus salus patriae"; Non è stato lodato per questo quando ha nominato "illico et immediate" Mario Monti senatore a vita, un uomo nuovo e senza i meriti previsti dalla Carta per essere insignito di quel laticlavio?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi