cerca

Concerto mozartiano a quattro mani

5 Luglio 2013 alle 20:00

Che non si sarebbero pestati i piedi, nello stretto delle stanze vaticane, i due Papi viventi lo avevano già mostrato al mondo intero a Castelgandolfo, dove fecero a gara a chi passava per ultimo. Tuttavia non è ancora chiaro se nella Lumen Fidei, come l'esecuzione di un concerto mozartiano, autore tanto caro a B. XVI, sia avvenuta a quattro mani sulla tastiera del pianoforte, oppure se Papa Francesco si sia prestato semplicemente a girare le pagine di uno spartito già scritto. Sicura è la concordia, cioè un medesimo cuore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi