cerca

Diritti etici e diritti fiscali

28 Giugno 2013 alle 20:00

Mi sembra di capire che tutto questo polverone per i diritti degli uomini e delle donne che hanno tendenza omosessuale (questo è il termine esatto), e che vogliano sposarsi, nasconda in realtà, all'italiana, l'intento di godere dei benefici fiscali a spese dello Stato, quali assegni familiari, subentro nell'affitto di abitazioni popolari, di estensione dell'assicurazione sanitaria, però pagata dall'azienda (vedi Scalfarotto) e non di tasca propria, di non pagare successione in caso di morte del partner etc..etc.. In nome di tutto ciò affermano di essere considerati cittadini di serie B, cosa tutt'altro che vera in quanto godono a pieno titolo dei diritti etici, quelli veri e gratis (a parte qualche guerra e qualche rivoluzione) che sono riconosciuti dal mondo occidentale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi