cerca

Giustizia è sfatta

24 Giugno 2013 alle 20:00

Tre gentili signore hanno condannato Silvio Berlusconi a SETTE anni di prigione ed all'interdizione dai pubblici uffici. Mediaset compresa. I tre giudici sono donne e, anche a fronte di prove particolarmente inconsistenti, hanno ritenuto Berlusconi uomo da condannare secondo, a mio giudizio, la loro ferrea moralità di BENPENSANTI. Questi sono i fatti che accadono in un paese dove si confonde la prova con il pregiudizio. Per altro, vista la durezza e la ferrea decisione di punire severamente i colpevoli, gradirei molto che le gentili signore si occupassero anche di casi atroci che coinvolgono bambini, disabili, persone che uccidono innocenti guidando auto in stato di ubriachezza e strafatti di droghe. Forse perchè non giudicati dalle signore della legge milanesi tutti costoro se la cavano con pene irrisorie e che disgustano le persone normali. Ma, ormai è risaputo, per la Procura di Milano esiste un solo, grande imputato. Silvio Berlusconi. Pazienza, se così va il mondo della giustizia italiana direi che speranza non ne rimangono per alcuno. Certo, forse, ma non è sicuro, il PD vincerà le prossime elezioni. Sempre che....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi