cerca

Finanza e matematica per me pari non sono

14 Giugno 2013 alle 12:00

Le cose sono solo in apparenza finanziariamente semplici. Servono soldi? Sì, allora si aumenta l'Iva. Bene. Servono più soldi? La si porti dal 22 al 25 per cento. Ne servono ancora di più? Diamine, si giunga a trenta, così facciamo "conto paro" e gli spiccetti non ce li portiamo dietro. Ma poi, quando la finanza si scontra con la matematica, ecco che perde sempre. L'Iva, Imposta sul Valore Aggiunto, viene incamerata dallo stato nei passaggi di beni e servizi al consumo. E allora, la matematica che c'entra? Beh, appena i beni e i servizi al consumo saranno immobili come le molecole delle basse temperature, nei pressi dello zero assoluto, vedrai che pure se la fanno schizzare al 100 per cento quest'Iva benedetta, questi sapientoni non incasseranno più neanche un euro. Ma lo fanno apposta?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi