cerca

Aula un po' sorda, un po' grigia ma soprattutto vuota

13 Giugno 2013 alle 17:45

Accade sempre più frequentemente che l’Assemblea di Montecitorio sia costretta a fermare i lavori per mancanza dei rappresentanti del governo. E’ accaduto mercoledì scorso, mentre il giorno precedente il ministro della Difesa Mauro, rispondendo ad un’interpellanza sulla tragica morte del nostro militare in Afghanistan, si è trovato di fronte un’aula praticamente vuota. Penso che su questo aspetto una riflessione vada fatta. Si parla spesso di costi della politica, di sprechi, di finanziamento pubblico, ma poco si dice sulla efficienza della macchina pubblica che rappresenta la vera palla al piede del nostro paese. Episodi come quelli riferiti sono al di fuori di ogni regola, indegni di un paese civile. Se in qualsiasi contesto produttivo accadesse di bloccare l’attività per assenza generalizzata e ingiustificata dei dipendenti il minimo che possa accadere è un provvedimento disciplinare che, se ripetuto, può portare anche al licenziamento. Invece, i nostri onorevoli deputati, lungi dal dare il buon esempio, sembra abbiano licenza di assumere comportamenti come questi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi