cerca

Euro o non euro, Europa si, Europa no

11 Giugno 2013 alle 10:00

Siamo in un mondo di gigantismo economico, ma a volte si può scoprire che piccolo è bello (vedi il caso delle banche in Italia). Gli inglesi, amanti della loro indipendenza ci insegnano sempre: sono nell'Europa unita, ma non nell'euro, hanno mantenuto la loro capacità di manovra, sono contemporaneamente nel Commonwealth delle Nazioni (ex Britannico) prendono il meglio da ogni parte e si mantengono indipendenti. Ergo o si fa un'unica moneta, un unica Banca Centrale e un unica politica economica o altrimenti ha ragione il Presidente Berlusconi, fuori dall'euro, troppo forte per la nostra economia, e questa deduzione non è derivata da nessuna teoria, ma dalla constatazione della realtà economica attuale. Mai nessuna crisi ci ha attanagliato per così lungo periodo, e ancora oggi non ne vediamo la soluzione. Non possiamo immolarci per la maggiore grandezza della Germania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi