cerca

Geopolitica 101

8 Giugno 2013 alle 09:00

"Beating a dead horse" è l'espressione più adatta che riesco a trovare per descrivere l'insistenza, al limite dell'ossessione feticistica, con cui le nostre elite (si fa per dire) tengono l'Italia agganciata a questa unione europea. Gli interessi strategici italiani sono, storicamente, economicamente, militarmente, politicamente, geograficamente e, persino, "caratterialmente", complementari e compatibili con quelli del blocco occidentale anglosassone, non con quelli, antagonisti e concorrenziali, del blocco centro-nord europeo. Non è questione di cercare "buoni" o "cattivi", semplicemente la geopolitica è quella che è dalla caduta dell'Impero Romano e non saranno le belle speranze degli ingenui o il fanatismo sovranazionale degli euro-tecnici a cambiarla. Gli Inglesi hanno capito l'antifona ormai e se ne andranno, in maniera più o meno soft. Noi quanto siamo disposti a farci immolare prima di metterci in gioco ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi