cerca

Gli adoratori della grande R bianca

7 Giugno 2013 alle 11:15

In quel di Fiorenza, convenuti dal monte e dal piano: Natalia Aspesi, Carlo De Benedetti, Ezio Mauro, Dan Brown, Alessandro Baricco, Paolo Rumiz, Andrea Carandini, Tahar Ben Jelloun, Bernardo Valli, Carlo Petrini, Ermanno Olmi, Michela Murgia, Adriano Sofri, Umberto Veronesi, Matteo Renzi, Roberto Saviano, Ilvo Diamanti, Stefano Rodotà, Lucia Annunziata, Gustavo Zagrebelsky, Umberto Eco, Michele Serra, Enrico Deaglio, Timothy Garton Ash, Enrico Franceschini, Eugenio Scalfari e molti altri ancora. Giù il cappello plebei cafoni e analfabeti, topi di fogna di fronte a tanta possanza intellettuale e morale! Sono il concentrato sublime, la crème della conoscenza e della purezza dell’umanità. Sono accomunati dal nobile sentimento della preoccupazione per la nostra sorte, loro devono vegliare su noi, devono evitarci la segregazione nei lager, cosa che accadrebbe se, nel caso passasse il Presidenzialismo il Cav. fosse eletto Capo dello stato, dalla maggioranza del popolo sovrano. Come rimanere insensibili al grido di dolore che erompe severo e incontaminato da quegli indomiti petti, alle loro parole e alle loro azioni tutte finalizzate al nostro massimo bene? Beh, io ci provo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi