cerca

La festa è finita

27 Maggio 2013 alle 14:00

Sono una donna che fa impresa da più di trent’anni e ogni giorno, da un po’, mi sveglio con la voglia di chiudere baracca e di andarmene ad investire le mie idee, la mia esperienza e le mie risorse in un paese civile, non fosse che dovrei lasciare qui i miei mille dipendenti in balia di questo martirio infinito che è l’Italia. Ogni giorno leggo 4 o 5 giornali nella speranza di trovare qualcuno, di qualunque razza, sesso o mestiere che dica l’unica cosa che c’è da dire e cioè: cittadini è finita la festa, anzi, le feste. E’ finita la festa di credere che il lavoro sia un diritto quando, per averlo, ci deve essere qualcuno che si assuma il rischio di un’impresa e te lo dia. Tutte quelle stronzate che vi abbiamo raccontato infarcite di costituzione e “vibranti soddisfazioni” sono state usate solo per creare facili appartenenze ed avere i vostri facili voti nell’unico momento in cui ne abbiamo bisogno: le urne. Poi chi s’è visto s’è visto e “affanculo” le responsabilità culturali che abbiamo nell’avervi depredato del vostro libero arbitrio e della vostra libertà di credere in voi stessi anziché nei totem e nei falsi dei che vi abbiamo rifilato per fottervi meglio. Ed è finita la festa di pensare che l’impresa sia il bancomat privilegiato di sindacati e stato capaci solo di contendersene le risorse oppure sia il "divertissement" di giudici ciechi e affetti da un gigantesco delirio di onnipotenza o ancora l' oscuro oggetto del desiderio (incompreso) di inutili economisti in grado solo di gestire i loro lauti compensi non avendo mai visto un cacciavite, un righello o una ramazza in vita loro. L’impresa paga per tutti e per tutto incagliata nelle secche della burocrazia e muore in silenzio ogni giorno di più nel Vietnam delle norme ingrassate di doveri ad ogni nuova legislatura solo per mostrare la “vittoria” di qualche teatrante politico sull’altro. Non leggo mai niente di tutto questo. E domani sarà un altro voto. Inutile come sempre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi