cerca

Il Direttore: "Ma Squinzi tace e acconsente"

27 Maggio 2013 alle 15:00

Poveretto, più che andare a braccetto con la Susanna, cosa deve fare? Segue un’analisi spietata“… se stiamo alla giusta critica materiale e giuridica del pm di Taranto che sta decomponendo il problema Ilva nei suoi particolari, e che con l’ultimo sequestro simbolico ha qualificato come fuorilegge, punto e basta, un colosso italiano che crea molto lavoro, ma è concepito in termini di diritto come una fabbrica di ingiustizia e di morte …”, dove andiamo? Le farneticazioni di passare ad altro, cioè al grande esproprio ecologico-proletario che dovrebbe allargarsi a tutto il resto, in nome di un’idea regolativa di tipo umanitario del lavoro e della salute e del ciclo della produzione industriale, sono in sintonia col principio di realtà e di fattibilità? No! Leggendo Adriano Sofri, potente sul piano della suggestione come Viale sulla Fiat e minimali corifei vari, si capisce, andando al sodo, che si ripropone, con termini diversi che attingono all'utopia dell’ecologia del pianeta, alla custodia del creato, al rispetto della salute come bene comune e pubblico, congeniali alla odierna comunicazione di massa, il vecchio, ottocentesco sogno del “Sol dell’avvenire”. E poi, è sostenibile il solito ritornello ideologico, che il capitale solo se è di Stato può avere dignità sociale? Sembra di sì, considerato che la nuova cultura - nuova? - tratta come banditi le industrie e i capitali. Banale, datato, nessun nuovo mitico animale in arrivo. Cina, il primo ministro Li Kequiang, ha dichiarato: ”Solo i meccanismi del mercato possono orientare la navigazione dell’economia cinese in acque agitate" Aggiungendo tra l'altro, che occorre ridurre l'impatto della burocrazia il "potere nascosto", sulle imprese".(Guido Santevecchi, Corriere del 26/5.) Sembra surreale, ma la proposta è arrivata in concomitanza di un dato negativo: il PIL cinese nel primo trimestre è cresciuto solo del +7,7%. Beati coloro che non hanno gli squinzi tra i piedi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi