cerca

Marò: chi ha orecchie per intendere intenda

17 Maggio 2013 alle 12:00

Mi rallegro nel leggere notizie aggiornate sul caso marò in India, caso eclatante, importante e pericoloso che meriterebbe tutte le attenzioni e che avrebbe meritato un trattamento ed un interessamento da parte del governo Monti assolutamente differente rispetto a quanto auspicato, invece, il silenzio omertoso. Ora il governo è cambiato, abbiamo un nuovo Ministro degli Esteri, Emma Bonino, già avvezza a rapporti internazionali, che si sarebbe presa in carico il "Trattato con l'India", che escluderebbe la pena di morte e non escluderebbe la grazia, l'amnistia o l'indulto che gli indiani potrebbero concedere. Ma l'arbitrato internazionale non viene preso in considerazione. Un dato certo è che il destino dei due fucilieri italiani è segnato: processo in India inevitabile, sentenza di condanna già segnata e pena da scontare in Italia. Il tutto si sarebbe evitato o meglio organizzato in altri termini se il processo fosse già stato effettuato in Italia come in base alle norme della giustizia italiana che si rivela autonoma ed indipendente. Non capisco ancora perché i marò non siano stati processati subito nel nostro e loro Paese, mentre le giustificazioni in merito ad accordi internazionali e commerciali accennate da Monti non hanno peso né valenza di fronte a due vite umane sacre appese ad un filo, quello della pena di morte e dell'anti-terrorismo, e soprattutto di fronte ad un caso puramente tutto da stabilire e studiare. Temo che la verità sia un'altra. Ma avrebbe dovuto stabilirlo la magistratura italiana per legge. Purtroppo un'ulteriore mossa soft è stata fatta da Latorre in persona, uno dei due marò, che ha postato su facebook un messaggio talmente realistico e veritiero quanto triste, malinconico e forse in gergo criptico per essere interpretato da chi ha buon senso e un forte senso di ragionevolezza: "Domani sarà il nostro giorno. Oggi è il domani di ieri. Ma domani sarà come oggi?". Chi ha orecchie per intendere intenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi