cerca

Ingroia

9 Maggio 2013 alle 19:30

Eccolo di nuovo!. Dice che è in attesa di collocazione da un mese e mezzo, che prende più di 5.000 euro netti al mese senza lavorare perché non lo collocano. Invece lo hanno collocato, ad Aosta, ma lui non ci vuole andare perché non di suo gradimento. La decisione del CSM per lui non conta, ad Aosta no!. Non si capisce perché il CSM non lo licenzi, fosse un dipendente di un'azienda privata lo avrebbero già dimesso. Ma siccome in Italia non siamo tutti uguali, nonostante la Costituzione così tanto sbandierata da tutti, soprattutto quando si tratta di magistrati, Ingroia non solo non rispetta le decisioni del CSM, ma continua ad essere lautamente pagata pur non lavorando. Poi ci si chiede perché il paese va male!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi