cerca

E' arrivata l'ora di recuperare la Signora Giustizia?

9 Maggio 2013 alle 17:30

Al Tg delle 20 (8-5-13) ho appreso che in appello vi è stata la conferma della condanna di Berlusconi a 4 anni di reclusione e 5 d'interdizione dai PP. UU., con l'appendice del condono, questo istituto vergognoso in uno Stato di diritto e che nessuno pensa di eliminare, ma tanti invocano con la massima incoscienza. Istituto che si affianca all'altro obbrobrio che è la grazia, degno delle monarchie assolute di qualche secolo fa: non vi è la revisione del processo in presenza di fatti nuovi? E, se non vi sono fatti nuovi che scagionino il condannato, a che titolo il Presidente della Repubblica la applicherebbe? Ma se ci sono fatti nuovi... dovrebbe provvedere la magistratura! E tutto questo, senza tener conto dei riti speciali, causa di aberranti risvolti nelle procedure giudizirie (processi). Subito dopo hanno riferito di un discorso di Napolitano al plenum del Csm e mi è sembrato di capire che abbia parlato di “criticità e urgenze della giustizia”, invocando urgenti riforme per ottenere “rigore ed equilibrio”. Questa volta mi è sembrato chiaro il riferimento ai magistrati, cosa già fatta in passato con tanta diplomazia da permettere a quei signori di voltare la critica contro i politici. Quei politici che da decenni avrebbero dovuto rifondare l'Ordinamento giudiziario, per impedire ad una piccola parte della super casta di proseguire nel consolidamento di un potere innaturale e nel suo abuso, che ha raggiunto ormai vertici assurdi. Mia moglie ha pensato che si riferisse alla scarcerazione per decorrenza dei termini dell'assassino che aveva strangolato la fidanzata. Sì, è un fatto grave e la cosa sarebbe stata comprensibile 2-3 decenni fa, ma ora si lavora con i computer e i programmi sono collaudati da 20 anni! Io ritengo che il Presidente abbia pensato alla crisi del sistema e non solo a singoli casi di disfunzioni non giustificabili. Ecco: è arrivata l'ora di eliminare le criticità e le urgenze della giustizia. Per farne la Giustizia!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi