cerca

Fate silenzio, please

6 Maggio 2013 alle 14:45

"Man mano che diminuisce il prestigio del linguaggio, aumenta quello del silenzio". Così Susan Sontag, una grande donna, in un libro del 1975, "Interpretazioni tendenziose" (Einaudi), con un saggio che si intitola proprio "L'estetica del silenzio". Regalatelo alle signore Boldrini e Kyenge. Sicuramente non l'hanno letto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi