cerca

L'Italia, l'Europa e la spesa pubblica

2 Maggio 2013 alle 21:00

La nascita del nuovo governo fa registrare paginate e paginate su tasse, crescita e così via. Poi arriva il "tour" del presidente del consiglio nelle capitali europee e apprendiamo sempre più che in realtà con l'assetto Ue attuale la sovranità nazionale lascia molto a desiderare. SI annunciano diatribe tra Imu sì e Imu no, poi arriva l'Ocse e annuncia con questa situazione, niente taglio di tasse in Italia. I giornali, da almeno due anni, enumerano risparmi con i vari tagli da fare per eliminare privilegi e sprechi e contribuire a risanare le finanze pubbliche. Poi arrivano annunci da parte del governo, con il discorso del presidente Enrico Letta che fanno ben sperare e, guarda caso, a destra, sinistra e centro, riferite alle posizioni della carata stampata, si registra l'allarme "dove si prendono i soldi?". Ma scusate non era stato detto e scritto che si possono tagliare miliardi e miliardi, tra sprechi e privilegi, appunto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi