cerca

Il principio di realtà: ma quanto rompe!

2 Maggio 2013 alle 12:40

Qualcuno nega che nella PA ci siano sprechi? Nessuno. Però, avete idea di quante decina di migliaia di italiani, direttamente o indirettamente, abbiano in questi "sprechi" la loro fonte di reddito? Spesso l'unica, talvolta aggiuntiva? Non è calcolabile matematicamente, ma provate a introdurre i "costi standard", a ridurre il peso economico/politico della miriade di sottocategorie sprecone, centrali e periferiche e le rivolte scoppieranno. Il baco nativo è a monte. Nacque quando fu presa la decisione politica, sollecitata, condivisa da tutti i sindacati e pure da Confindustria, di inserire un ruolo di "ammortizzatore sociale", nelle funzioni della PA, facendola diventare anche un serbatoio di consensi. Scuola, Sanità e apparati regionali in primis. Tutti d'accordo. Ma era una scelta intrinsecamente antieconomica e non sostenibile nel tempo: la PA non produceva e non produce, le risorse necessarie all'andazzo. I costi sempre crescenti, furono finanziati col debito pubblico, sapendo bene che lo avrebbero pagato i figli e i nipoti; ma questo non fu motivo di remore o ripensamenti. Ovvio, che nella impossibilità di contrarre ulteriore debito, o nella necessità di corrispondere interessi sempre maggiori, che lo incrementavano, il meccanismo s'inceppasse producendo disagio e rabbia sociale. L'eterogenesi dei fini. Infatti le disuguaglianze sociali si sono sviluppate proprio e in virtù, di un sistema che "assisteva", che moltiplicava i posti di lavoro per decreto ma che dava in parallelo via libera agli interessi e ai maneggi delle varie Caste. L’altra faccia della medaglia. La crisi economica ha dato il colpo finale ad un edificio già fatiscente. Da imbecilli rinfacciarsi le colpe e evocare categorie di buoni e di cattivi. Anche se può sembrare l'unico sistema per tirare a campare. Già, tirare a campare chiedendo all'Europa di essere clemente. Ma non c'è acqua aggiuntiva che possa riempire un recipiente senza fondo. Questa è la realtà. Ora il suo principio rompe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi