cerca

Terrorismo verbale

24 Aprile 2013 alle 14:00

Anche Grillo si è ormai invischiato nel fango della politica italiana. Non ha saputo resistere al vezzo della nostra vecchia retorica di lanciare sugli avversari la parola più terroristica del nostro povero bagaglio linguistico, l’inciucio. Non si era ancora accorto che Napolitano l’aveva già impietosamente disinnescata, con una semplice chiosa del suo linguaggio schietto e preciso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi