cerca

Gli ultimi che sono primi

23 Aprile 2013 alle 15:00

Non so se Napolitano sia battezzato, non ha un matrimonio sacramentato, non è un baciapile, come si sforzano di essere tutti quelli che si preoccupano di compiacere alle gerarchie ecclesiastiche, ma come dice il salmo: "preziosa è agli occhi di Dio la morte dei giusti". Il discorso tenuto al Parlamento rende onore alla vecchiaia sapiente e alla grazia severa di questo incorruttibile; Il sacrificio è il passaporto per ogni collocazione nel pantheon della nazione, vedere questo vecchio militante piegarsi sotto la croce imposta dai farisei della nuova politica e portato al martirio per amore della patria lo rende più degno di tutti i cappellani dei partiti politici, lo innalzano alla gloria del Golgota democratico, come quel ladrone cooptato nel regno dei cieli, prima di Pietro, Giacomo Giovanni e tutti quelli che si facevano testimoni fedeli del Maestro. "Diligite iustitiam (l'amore) qui iudicatis terram".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi