cerca

Gli antipici di Hollande

16 Aprile 2013 alle 10:45

Come previsto, nonostante una forte e motivata opposizione sociale, il Senato francese ha dato il suo via libera per alzata di mano il 12 aprile alla legge sulle unioni omosessuali. La legge doveva tornare alla camera a maggio ma invece Hollande ha voluto anticiparla al 23 aprile. Dopo questo nuovo passaggio la maggioranza socialista la farà diventare legge. Con questo anticipo Hollande ha voluto evitare la manifestazione che i molti gruppi contrari alla legge avevano annunciato per il 26 maggio a Parigi .Con un tempismo sospetto, e senza certezze definitive del Parlamento, il dizionario Larousse ha modificato la definizione di matrimonio. Nell’edizione che uscirà a giugno si leggerà infatti: «Atto solenne con il quale due persone di sesso diverso, o dello stesso sesso, stabiliscono fra loro un’unione». Secondo recenti sondaggi il 56 % dei francesi è contrario al matrimonio tra omosessuali, soprattutto nel caso dell’apertura all’adozione di bambini, ma il parere dei cittadini ora non vale più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi