cerca

Che Dio ci aiuti

16 Aprile 2013 alle 14:30

Dalle reazioni che ha avuto, si direbbe che la Finocchiaro pensasse veramente di poter essere lei la prossima "regina del Colle". D'altra parte (dopo aver finito di sbellicarmi dalle risate) la capisco e devo ammettere che, mai come adesso, vale il detto (valido per tutti i papabili) "non credo di essere il migliore, ma, se mi guardo intorno, non vedo nessuno meglio di me". Il problema è proprio questo, gli "aspiranti inquilini del Colle" (ovviamente tutti di sinistra) sembrano essere tutti terribilmente simili. Quando si trattò di Napolitano, lo ammetto, avevo indovinato che sarebbe stato lui. Liberi di non crederlo, ma, in effetti, era una previsione facile: era di sinistra (condizione imprescindibile per arrivare al Colle), era vecchio (per la sinistra è un must), era praticamente l'unico di cui non si sentiva parlare da tanti anni (quindi non aveva pestato, di recente, i piedi a nessun "compagno") e, soprattutto, non aveva sponsor importanti (quando i vari candidati "sponsorizzati" sarebbero caduti per i veti incrociati... non poteva rimanere che lui). Oggi mi sembra che sia molto difficile indovinare chi sarà il prossimo "Caro Presidente", e non ci provo nemmeno, ma di una cosa sono sicuro: la scelta non sarà "felice" come quella che è stata fatta nella Cappella Sistina appena due mesi fa. Già, ma da quelle parti hanno il vantaggio di avere... Chi li aiuta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi