cerca

Ah serva Italia!

15 Aprile 2013 alle 14:15

Che la democrazia elettronica sia il perfezionamento della democrazia partecipata può valere solo nei sogni di Grillo e Casaleggio e di tutti quelli che, privi di un minimo di sinderesi cognitiva, fanno credere che nei pochi segni sinaici di twitter siano contenute tutte le leggi e le profezie della futura democrazia. La democrazia elettronica è un insulto emotivo, che straccia ogni carta di fondazione della politica come scienza: l'argomentazione. Il linguaggio logico vero-falso viene contraffatto in quello estetico: mi piace-non mi piace, per suscitare un assenso. Il diktat dei dittatori non è esplicitato più da un imperativo verbale, ma da una complicità unanime che rende tutti responsabili e insieme innocenti delle sventure che da essi derivano. E' accaduto così, con i dittatori del secolo passato e con i nuovi protagonisti della politica contemporanea, sui quali non cade onta per le rovine che hanno procurato alla patria. Così riemergono nomi, che dovrebbero essere oscurati, come decretò il senato romano per quello di Erostrato; invece vediamo campeggiare in onore per la successione di Napolitano quello di Amato, dimenticando la sua storia di infedele cortigiano di Craxi e di trafugatore notturno del risparmio degli italiani; quello di Prodi, che ha offerto all'Europa la capitolazione sulla valutazione di cambio Lira/Euro e che corre sulla bocca degli italiani con un cognomen molto meno decoroso in patria e all'estero che quello per cui è noto Berlusconi. Viene riaffrescata anche la Bonino dimenticando il suo cursus honorum iniziato con la lotta per l'aborto, da concludere con la legittimazione delle coppie gay. Se questi sono i nomi nobili della nazione, come non dedurne che la decadenza d'Italia non è economica ma spirituale? Ma - si sa - per una generazione corrotta lo spirito è una astrazione, quello che conta è mangiare e bere, cioè l'economia, senza accorgersi che se manca quello anche degli altri c'è carestia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi