cerca

Gli onorevoli del M5s

13 Aprile 2013 alle 15:00

Succedono cose strane in questo paese. Succede, ad esempio, che il M5S sia stato votato da milioni d'italiani. Io ritengo che il voto dato loro fosse, oltre che un voto di protesta, anche portatore di una speranza di cambiamento. Grillo, da vero saltimbanco, ha promesso agli italiani dei cambiamenti. La trasparenza nei comportamenti dei politici. Questo innanzi tutto. Avviene invece il contrario. Tutto quello che accade nel M5S è celato, e molto bene, alla pubblica opinione. E non si dica che utilizzando le rete le cose cambiano, anzi. Praticamente i nuovi politici, che tali sono, vengono eterodiretti da Grillo e Casaleggio. Al momento, salvo occupare mediaticamente spazi, troppo grandi, dati loro, sono silenti. O dicono sciocchezze. Mi pongo una domanda: fino a prova contraria gli onorevoli "grillini" sono pagati da tutti i cittadini italiani. E non poco.Visto anche il loro non fare. E visto anche che attendono sempre il Verbo del loro padrone. Noi li paghiamo, Grillo li dirige. Una proposta mi viene spontanea. Se lor signori rispondono solo a Beppe Grillo perchè quest'ultimo non paga per il loro mantenimento ? Noi, per contro, potremmo insegnar loro che la democrazia è altra da quella che conoscono e che, chi ottiene dei voti per rappresentarci, deve agire di conseguenza. Essere servi di un buffone non li rende degni di rappresentare altri che il buffone stesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi