cerca

Arco costituzionale

2 Aprile 2013 alle 20:15

Chiedo sommessamente ai costituzionalisti emeriti se lo scenario che andrò a descrivere possa essere accettato dai principi fondanti della cosiddetta "Carta". A marzo l'elettorato si è diviso in tre schieramenti del 30% ciascuno più un avanzo del 10% andato a Scelta Civica. Il 15 maggio c'è la possibilità che, per il sistema elettorale e qualche imboscata a sostegno, un Prodi qualsiasi possa diventare Presidente della Repubblica. Nella impraticabilità di affidare a qualcuno la guida del governo, Prodi scioglie le camere. Stesso sistema elettorale, stavolta vince il centrodestra. Grillini secondi e - immaginiamo per un momento - debacle del Pd. Ma Prodi, salvo sorprese inimmaginabili, rimarrà 7 anni al Quirinale. La domanda è la seguente: ma può un Parlamento che duri lo spazio di un afflato (cioè 4 mesi) decidere un incarico così importante che dura sette anni e che può determinare volontà politiche che non hanno neanche fatto in tempo a nominare le commissioni parlamentari? E', sarebbe, costituzionale tutto ciò?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi