cerca

La memoria subdola degli italiani

1 Aprile 2013 alle 15:45

Condivido quanto ricordato (a proposito di memoria corta) da Alfredo Federici di Genova. A stupire non è tanto la memoria corta degli Italiani alla quale siamo abituati, quanto quella del centrodestra che ha fatto la legge e l'ha rivendicato tiepidamente. C’è da dire che era un po’ blanda sia per l’esiguo numero dei parlamentari soppressi che per la data di entrata in vigore, il 2015 o 2018, che ha dato il destro alla sinistra di marchiarla come riforma fittizia; ma Berlusconi, che conosceva i suoi polli, sul presupposto che non si può chiedere al tacchino di festeggiare, aveva preferito l’uovo di domani alla gallina di oggi. Che dire poi della legge elettorale? L’insipienza dei politici non ha avuto limiti: chi l’ha proposta l’ha chiamata porcata, da qui il porcellum; gli altri si sono subito accodati in maniera acritica. Si è dimenticato il valore della governabilità che si era voluto privilegiare, e oggi si vede se era un valore da tutelare. Semmai avrebbero dovuto migliorarla estendendola anche al Senato e introducendo quelle modifiche auspicate dalla Corte Costituzionale sull’entità del premio di maggioranza, oggi sproporzionato in sé, ma anche in rapporto a certe maggioranze talmente esigue da qualificarle minoranze tra le minoranze. Di questo o si parla poco o a sproposito. E’un po’ quello che è successo per le preferenze. Pochi ricordano che si fuggì inorriditi da quel sistema che consentiva il controllo del voto da parte della criminalità organizzata, mentre oggi molti squittiscono per la violazione del valore democratico della scelta, dimenticando, poveri illusi, che possono scegliere solo chi trovano in lista e le liste, salvo altre modifiche costituzionali che non sono in vista, sono formate dai partiti. Credo che ormai il gioco sia scoperto: come sono finiti i girotondi (ah la sinistra, che inventiva), finiranno le ostentazioni della Costituzione, brandita come salvacondotto del più nefando e conveniente status quo. Nessuno, mi auguro, ci crederebbe più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi