cerca

Emergenze e programmi

21 Marzo 2013 alle 20:45

Non sono un problema i milioni di cittadini che non riescono ad arrivare alla fine del mese, né quanti sono stati “esodati” o licenziati. Non sono un problema i giovani che non trovano lavoro, le imprese che chiudono i battenti perché manca il mercato e perché non vengono pagate dallo Stato. Non sono un problema gli imprenditori che si trasformano in “conseguenze personali” (come il professore Monti ha definito i suicidi); né sono un problema i milioni di persone e di famiglie che non riescono a soddisfare la sete delle Banche e di Equitalia. Non è un problema lo sfascio della Sanità. Non è un problema la lentezza esasperante della Giustizia, civile, penale, amministrativa e tributaria. Né lo sono i danni gravi e sovente gravissimi che ne derivano. Siamo, dunque, un Paese quasi felice. Infatti, per Bersani c’è “un problema” al primo posto: il “conflitto di interessi”. Meno male che è tutto qui. Basterà “giustiziare” Berlusconi e tutto sarà risolto. Faceva ridere di più Grillo, quando faceva un mestiere più serio, il comico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi