cerca

Aristotele e il conflitto di interessi

20 Marzo 2013 alle 12:45

Aristotele nella “Politica” ricorda che, a Tebe, le cariche politiche non potevano essere ricoperte da chi non si fosse ritirato dagli affari almeno dieci anni prima. Berlusconi è troppo occupato, tra cariche pubbliche e affari privati, per leggere Aristotele. Ma, visto che Aristotele scrisse di un conflitto di interessi attorno al 350 a.C., l’incompatibilità non sembra proprio un’invenzione strumentale degli avversari politici del Cavaliere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi