cerca

Siam pronti alla morte?

19 Marzo 2013 alle 14:30

Ammesso che lo siamo mai stati, a oltre 150 anni dall'Unità d'Italia, l'India ci ricorda che non siamo più uno Stato sovrano, ma, tutt'al più, un'espressione geografica. Che dei nostri militari, colpevoli o innocenti di omicidio di due indiani, pirati o pescatori che fossero, siano stati tenuti prigionieri per oltre un anno, in barba a tutte le convenzioni internazionali, ce lo dimostra. Che ora il nostro Ambasciatore sia diventato un semplice ostaggio in loro balìa, ce lo conferma. Che l'Unione Europea, a cui ci fregiamo di appartenere, se ne lavi pilatescamente le mani, ce lo ribadisce. Qui, o troviamo qualche laboratorio di ricerca che tenti, con una soluzione alla I Ragazzi Venuti dal Brasile, di clonare Camillo Cavour, oppure sottoponiammo a referendum popolare la richiesta di annessione agli Stati Uniti d'America.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi