cerca

Corsi e ricorsi

13 Marzo 2013 alle 20:00

Nel giugno del 2006 il centrosinistra convinse il popolo ad abolire col referendum la riforma costituzionale varata sul finire della legislatura precedente dall’odiato caimano. Con quella riforma si aboliva il bicameralismo perfetto(il senato non più camera legislativa) si riduceva considerevolmente il numero dei parlamentari,si rafforzava il potere del premier.Tutte cose che oggi avrebbero dato il potere alla sinistra.Ma Bersani e compagni,non come Tafazzi che gli attributi se li colpisce a mazzate,ma piuttosto come il marito che vuole fare un dispetto alla moglie gli attributi se li è tagliati,e tutto questo perché se la riforma l’aveva fatta Berlusconi doveva essere per forza sbagliata.Parce sepulto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi