cerca

Grillo e la stampa italiana

8 Marzo 2013 alle 10:30

E' logico che Grillo eviti i media nazionali. Loro lo capiscono, possono fare domande mirate cui lui non saprebbe dare risposte sensate. Diverso è parlare con i media stranieri: non lo capiscono e le traduzioni possono anche essere sbagliate. Molto più facile rispondere a non domande. Molto più facile sbraitare da un palco o in una piazza. Fare monologhi è il suo mestiere. Di più non sa fare. La sua aggressività mostra molto bene tutta la sua insicurezza. Elencare tutto quello che non va è molto facile, dare soluzioni seire ai problemi è un altro pio di maniche. A me, tutto sommato, Grillo fa pena. E' convinto di valere qualcosa e pensa di essere qualcuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi