cerca

Thyssen e carceri

2 Marzo 2013 alle 14:00

La reazione dei famigliari delle vittime alla lettura della sentenza d’appello Thyssen fa pensare. A chi si preoccupa delle condizioni vergognose di detenzione, a chi propugna un uso più largo delle pene alternative, a chi si preoccupa della rieducazione del condannato come da Costituzione e via dicendo, non può sfuggire la tristezza di un dato di fatto: le persone offese (anche se risarcite, ma è chiaro che il denaro conta fino a un certo punto) esigono che lo Stato commini carcere e sofferenza in proporzioni da taglione. Che fare? E che ne pensano gli alieni?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi