cerca

Exit balls

27 Febbraio 2013 alle 18:00

Che spettacolo patetico ascoltare i numerosi esperti, commentatori, politici e politologi, tuttologi e nientologi discutere su dati del tutto inattendibili, e non è la prima volta, ricavati dagli exit balls (ops, exit polls). Una situazione surreale simile a quella di illustri critici cinematografici invitati a discettare sull' esistenzialismo nel cinema di Wim Wenders prima della proiezione de "Il cielo sopra Berlino", e dopo due ore di acute elucubrazioni assistere invece a "Gola profonda". La vanità da presenzialismo televisivo ha ancora una volta prevalso sulla decenza, dimostrando nuovamente che in TV l' importante è esserci, a prescindere da quello che si dice. Mi auguro che in vista di future elezioni siano banditi gli exit polls e che i vari programmi di commento inizino soltanto dopo l' ufficialità dei dati trasmessi dal Ministero dell' Interno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi