cerca

Il canto dei grillini

22 Febbraio 2013 alle 14:30

Continuo a sorprendermi per questa ipocrisia italica che anche sull’orlo dell’abisso persiste nell’offuscamento della realtà dei fatti. Questi grillini saranno pure inesperti ma con la vitalità della gioventù da qualche parte dovranno pure cominciare. D’altro canto se a settanta primavere devo ancora sentire esaltare le storiche scuole di partito che, a detta dei soliti tromboni, hanno prodotto questo fior fiore di esemplari politici che ci hanno appunto trascinato in questo disastro finanziario, ritengo molto più corretto che almeno i nostri figli e nipoti, che con i debiti ci dovranno convivere per qualche generazione, decidano loro stessi cosa farne e come uscirne, visto l’incontestabile fallimento dei loro padri e dei loro nonni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi