cerca

Popolo di ingenui

21 Febbraio 2013 alle 15:15

Il popolo italiano è stato definito un popolo di santi, di navigatori, di eroi. Tra i tanti pregi esistono però anche dei difetti. Uno dei più diffusi è l'ingenuità. Rimango esterrefatto pensando ai numerosi italiani che in politica seguono il comico Grillo, che urla in continuazione alla maniera di Hitler. Di cui è degno emulo, perché nel suo partito cinque stelle comanda solo lui. E poi lo imita anche nella tendenza politica, essendo statalista come tutti i dittatori. Va poi aggiunto che dopo la penosa sorpresa di Oscar Giannino che vantava lauree inesistenti, sarebbe curioso conoscere il titolo di studio di Grillo il quale in caso di affermazione elettorale dovrebbe occuparsi di politica attiva, di cui non conosce neppure i primi rudimenti. Tra lui e Giorgia Meloni, con un passato di ministro, e nel clima per giunta delle quote rosa, esiste un abisso di competenza politica. Grillo può rimanere un figura di protesta, però deve limitarsi a quell'aspetto. Il voto e l'amministrazione pubblica sono cose ben più impegnative.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi