cerca

L'operazione B-M

19 Febbraio 2013 alle 16:45

Gli esercizi di stile, i virtuosismi lessicali, gli anacoluti logici mi sono sempre piaciuti, come il tunnel fatto da un calciatore a 50 metri dalla porta. Del tutto inutile, ma vuoi mettere la soddisfazione ? Il dannunzianesimo del Direttore ha una sua dignità estetica, ma è un gesto (e una prassi) proprio di un'ultraminoranza decadente. Capisco che a volte la noia che ti assale ti spinge all'assolo spiazzante, e il buffone (o cialtrone) ti aiuta a non prenderti troppo sul serio; ma di qui a elevare la cialtroneria a programma di governo, ce ne corre. L'elettore pidiellino sta cercando di elaborare il lutto in anticipo, e già prefigura scenari revanscisti; certuni si dicono sicuri di un'alleanza Berlusconi-Monti (“operazione B-M”, segreta come lo sbarco in Normandia), ma forse hanno solo esagerato con il Chianti delle colline pisane. Monti è centrodestra; pulito, coerente, rispettabile, ma centrodestra. E pur tuttavia è persona che parla lo stesso linguaggio istituzionale di Bersani; al di là delle differenti risposte ai problemi, c'è una cultura democratica comune. L'Amor Vostro, si sa, è estraneo alla democrazia; non la capisce e ne rifiuta logiche e regole. E' eversivo, in questo sta il suo fascino e la sua pericolosità. Non c'è possibile coesistenza con Monti. La federazione del centrodestra presuppone la rimozione dalla scena politica dell'Uomo-che-a sette anni-mungeva-le vacche. Con una sola curiosità: ma che fine faranno quelli che per vent'anni ne hanno bevuto il latte ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi