cerca

Liberale, anticomunista, popolare

13 Febbraio 2013 alle 11:30

La ripetizione di parole già sentite ad ogni campagna elettorale da vent’anni a questa parte è meno significativa del fatto che il Cavaliere abbia governato gran parte di quei vent’anni senza che la rivoluzione liberale promessa abbia fatto un passo avanti; ma anche questo, a ben vedere, conta poco. Innanzitutto perché gli oggettivi fallimenti di Berlusconi non scoraggiano il suo elettorato, al quale, che un liberale salvi l’Alitalia dal fallimento (per non dire della miseria strategica del piano) a spese dei cittadini pare essere indifferente; la circostanza che i dati economici del decennio diano debito e spesa corrente in costante crescita sotto le gestioni Berlusconi (nonostante i tagli lineari imposti a tutte le amministrazioni) idem. Dunque l’ideologia liberale nell’elettorato berlusconiano evidentemente non è il punto; i liberali guardano Giannino, persino Grillo, ma non Berlusconi. L’ossessione berlusconiana per le tasse sì, quella piace un po’ a tutti, liberali e non: è un fatto di quattrini e l’argomento trova favori universali. Ha promesso che abolirà l’IMU e senz’altro lo farebbe, così come in precedenza aveva già abolito l’ICI (residua) e la tassa di successione (sui grandi patrimoni); ha (ri)annunciato interventi drastici su Irap e cuneo fiscale (auspicabili, ma servirebbe un progetto più avanzato di un generico taglio dei costi) Troppo poco. Alla prova dei fatti il Berlusconi liberale è un’invenzione: niente meno stato (province, parlamentari, burocrazia, profusione di denaro pubblico sono sempre lì) niente meno tasse (il peso del fisco sugli italiani non è certo diminuito) insomma, niente di niente. Se a ciò si aggiunge che professarsi anticomunista oggi è un po’ come avversare il sistema tolemaico, la valenza ideologica del voto berlusconiano svanisce del tutto. Resta il populismo (altro è il popolarismo) pratica antica e diffusa che una società evoluta dovrebbe istantaneamente sdegnare. Evidentemente quel tempo per noi non è ancora venuto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi