cerca

Il bello della differenza

6 Febbraio 2013 alle 12:30

Il bello della differenza, ovvero la bruttezza dell'omologazione. Avverso la logica omogenitoriale ha già detto tutto il tomismo, o se volete San Tommaso D'Aquino, che pone come base filosofica proprio la distinzione tra cose e persone; perché Dio non è noioso, e opera continuamente differenze di ogni genere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi