cerca

Non volevo andare a votare

4 Febbraio 2013 alle 14:15

Non c'è nessuno schieramento che può darmi fiducia nell'avvenire in questa campagna elettorale; i problemi sono molti e molto complessi e quindi pensavo di non andare a votare per le politiche... fino a ieri. Poi è successo che in casa di amici all'ora del telegiornale che mostrava Berlusconi e la sua proposta sulla restituzione dell'IMU, una coppia di conoscenti se ne è uscita così: "... Non ce l'ho con lui che ormai si è dimostrato un buffone bugiardo, ma con tutti gli imbecilli che gli hanno dato il voto!" E no! Non ci sto, come disse tempo fa qualcuno. Ancora non riconoscere il profondo significato del voto dato al Cavaliere significa non conoscere la storia reale ma affidarsi come al solito ai propri quotidiani di disinformazione. Ed affinchè non prenda il potere questa fazione politica che così rozzamente pensa degli italiani, anche questa volta andrò a votare, ma non vi dirò per chi voterò. O lo avete già capito?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi