cerca

Europa e tassi

1 Febbraio 2013 alle 15:00

In tutta Europa, tranne forse in Germania, esiste il problema della disoccupazione e quello della non competitività nei confronti soprattutto, ma non solo, dei paesi a forte tasso di sviluppo. Ciononostante vediamo che il rapporto euro contro le principali valute continua ad aumentare. E' palese che con un euro così forte le possibilità di esportare le merci dai paesi europei siano sempre più difficili. Non è infatti un mistero che gli USA tengono i tassi a zero per indebolire il dollaro, in Cina il cambio è tenuto artificiosamente basso dalle autorità locali, in Inghilterra siamo ai minimi degli ultimi anni, lo stesso dicasi per il Giappone e così per molti altri paesi. Gli unici che nulla stanno facendo e continuano ad avere un cambio sfavorevole sono gli europei che hanno adottato l'euro, e che per questo sono in forte difficoltà. Quindi perchè la BCE non interviene tagliando i tassi per contrastare questa lotta ed essere competitivi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi