cerca

La sinistra: dalla flora alla fauna...

28 Gennaio 2013 alle 18:30

Sembrava ormai passato il tempo dell'innamoramento della sinistra per la flora. I partiti rincorrevano il simbolismo degli elementi della natura per far dimenticare antichi simboli umani, forse troppo umani, come scudi (ancorchè crociati), falci e martelli. Certo, prima c'erano stati garofani e rose nel pugno. Poi venne la stagione delle querce, delle margherite, gli ulivi, etc. Ritornati all'antico, abbandonate le ultime suggestioni, il compagno Bersani sembra recuperare la natura in senso più dinamico, attraverso le sue colorite metafore. Prima si presenta come "lepre" da rincorrere; da ultimo minaccia di "sbranare" gli avversari sul caso MPS. Non capiscono, a sinistra, che le metafore portano sfiga!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi