cerca

L'eccellenza imprenditoriale italiana

23 Gennaio 2013 alle 15:00

Nell'articolo di Cristina Giudici di oggi, il Sig. Bombassei riferirebbe che si aspetta da Monti una politica volta alla riduzione del costo del lavoro al fine di veder crescere la competitività italiana. Stupisce che un imprenditore dica una cosa del genere: il costo del lavoro in Italia, come in tutto il mondo sviluppato, non è piu' un ostacolo tale da pregiudicare la competitività se si pensa che, in funzione del settore, questi può variare da un 5 ad un massimo di 15/20% dei costi aziendali, dove le aliquote 15/20 si applicano ai settori a piu' elevata intensità di manodopera (certamente non nel caso Bombassei e nemmeno Fiat, tanto per citarne un altro) che, peraltro, stanno via via scomparendo dai nostri orizzonti. Se è questa l'eccellenza imprenditoriale italiana, credo che si sposi ottimamente con l'altra eccellenza nascente, quella elite di professori e bancari le conoscenze dei quali attorno al mondo industriale ed ai suoi processi è pari proprio a quella dei vari Signori Bombassei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi