cerca

"Conformista" a chi?

23 Gennaio 2013 alle 13:00

A Manconi che contestava, sul Foglio, la diffusa acquiescenza al gay-pensiero-dominante in un Paese (il nostro) dove, faceva rilevare, “a tutt’oggi non c’è neppure uno straccio di legge sulle unioni civili [e] nel Codice non figura ancora il reato di omofobia”, il miglior Galli Della Loggia degli ultimi mesi, con Orwell, ha inflitto una staffilata al vetriolo: “Il conformismo degli intellettuali non si misura su ciò che pensa la gente comune, bensì si misura su ciò che pensano gli altri intellettuali”. Meglio non si poteva scrivere, in prima pagina, sul Corriere Della Sera: la massima istituzione del conformismo italico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi