cerca

Cosa ci ha fatto Monti

22 Gennaio 2013 alle 20:45

Cosa ci ha fatto Monti? Semplice: 1) In una nazione di commissari tecnici "con la panza" ha abbandonato la comoda posizione del professore-editorialista per mettersi alla testa di un governo che ha dovuto prendere misure impopolari, nel mezzo di una fase economica drammatica e per sanare decenni di immobilismo e sprechi. Quanti altri italiani lo avrebbero fatto nella sua posizione? 2) Ha iniziato a fare concretamente cose che sanno tutti che vanno fatte ma che finora erano rimaste al massimo in fumosi convegni ristretti. Come gli ateniesi, gli italiani "non avevano passatempo più gradito che parlare e sentir parlare" (Atti 17, 21) e allora cominciare a concretizzare qualcosa è veramente un problema per loro. 3) Ha iniziato a dire le cose come stanno e come dovrebbero essere (sul serio) tra 5-10 anni invece di pensare che tutto rimarrà come sempre o che si potesse tornare indietro. 4) Ha iniziato a superare la visione ideologica e "di bandiera" della politica, dando dispiaceri un po' a tutti (da Berlusconi alla Camusso) ma almeno provando a fare quanto va fatto. In una parola ci ha fatto vedere cosa potremmo essere e quanto continuiamo a rinunciare a fare per conservatorismo, pigrizia, ideologia, tornaconto. Tanti non lo possono accettare, mi pare chiaro. Riprendo l'iniziale entusiasmo dell'Elefantino, "Teniamocelo da conto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi